Microchip gatti: è obbligatorio?

gatto

È obbligatorio mettere il microchip i gatti? No, a meno che abitiate in Lombardia dove c’è l’obbligo di applicazione di microchip non solo ai cani, ma anche ai gatti. Tuttavia sarebbe bello che l’obbligo venisse esteso anche alle altre regioni: in questo modo un sacco di gatti persi e smarriti potrebbero tornare a casa, rendendo così felici i loro padroni e non intasando canili, gattili e colonie.

Perché applicare il microchip ai gatti?

Ci sono svariati buoni motivi per cui sarebbe bene applicare il microchip al gatto:

  1. se è un gatto che ha la possibilità di uscire, nel caso si perdesse e venisse portato da un veterinario o al canile, si potrebbe risalire al proprietario e potrebbe tornare a casa al posto di rimanere a vita in gattile
  2. anche nel caso in cui il gatto si stesse facendo un giretto per i fatti suoi e venisse raccolto dal solito ben intenzionato che non vuol capire che gatto per strada non sempre è gatto smarrito, ma spesso è gatto che appartiene a qualcuno che abita due case più in là, una volta che venisse portato dal veterinario per i controlli si potrebbe scoprire che appartiene a qualcuno e potrebbe essergli restituito
  3. serve obbligatoriamente nel caso di gatti che devono viaggiare all’estero e devono fare la vaccinazione antirabbica e il passaporto
  4. potrebbe essere richiesto anche in Italia da aerei e traghetti
  5. potrebbe essere richiesto in caso di mostre e esposizioni

Come applicare il microchip al gatto?

Basta andare da un veterinario abilitato all’applicazione dei microchip e chiedergli di inserirlo. Se si è decisi a inserirlo e non si ha urgenza di farlo, è possibile farlo contestualmente alla sterilizzazione in modo che il gatto sia sedato e non senta nulla visto che l’ago è un pochino più grosso rispetto a quello che si usa per fare i vaccini.

Altrimenti è possibile farlo sempre con gatti vagamente collaborativi, mentre con gatti più nervosi e aggressivi potrebbe essere necessaria una sedazione.

Il microchip può essere applicato solamente a proprietari che hanno la residenza nella regione di pertinenza del veterinario (quindi un veterinario delle Marche non può applicare il microchip a un proprietario che ha la residenza in Veneto, per esempio).

Quanto costa il microchip del gatto?

Il costo di applicazione di un microchip nel gatto varia un po’ a seconda della regione e della città, non c’è un tariffario nazionale. In generale il prezzo è quello di una visita, dai 20 ai 40 euro.

Potrebbero interessarti anche...

Pin It on Pinterest