Cani: attenzione alla pianta panace di Mantegazza

Cani, panace di Mantegazza

Quando siete in passeggiata con i vostri cani, fate attenzione al contatto con questa pianta: è la panace di Mantegazza. Nota anche come panace gigante, è una pianta delle famiglia delle Apiaceae originaria del Caucaso. Qui da noi viene considerata una “pianta aliena” in quanto non è autoctona, ma si sta diffondendo un po’ ovunque. Il problema è che la pianta è urticante al contatto, provocando lesioni gravi sia nei cani che nelle persone (o in qualsiasi altro animale con cui viene a contatto).

Panace di Mantegazza: descrizione e dove si trova

La panace di Mantegazza è un pianta erbacea di grandi dimensioni. Ha fusti cavi con macchie rosse. Raggiunge anche i 2-5 metri di altezza e ha foglie lobate. I fiori sono bianco-verde-giallastri, organizzati sotto forma di infiorescenze ombrelliformi. Questi enormi ammassi di fiori possono raggiungere un diametro di 50 cm, mentre i frutti sono corredati di peli irti. La pianta fiorisce da giugno ad agosto.

I tratti salienti per riconoscerla sono:

  • il colore delle foglie è un verde chiaro brillante che tende al giallo. Inoltre hanno lobature e segmentazioni
  • il tronco è spesso e robusto, talvolta con striature rosso scure e peli irti
  • è molto più alta rispetto all’angelica e alla panace comune
  • i frutti sono ovoidali
  • l’ombrello di fiori che forma è molto ampio

Tecnicamente la pianta è originaria del Caucaso dove veniva usata come pianta ornamentale. Tuttavia alla fine del XIX secolo venne importata in Europa. Qui da noi, soprattutto dagli anni Cinquanta, ha cominciato a diffondersi dai giardini privati ai prati, comparendo sia nelle zone pianeggianti che in montagna. La sua diffusione è estremamente rapida e vista la pericolosità della sua linfa è considerata una specie aliena invasiva indesiderata. Inoltre causa anche la distruzione delle altre piante autoctone.

Cani e panace di Mantegazza: attenzione alle lesioni da contatto

Il problema per la salute dei cani, dell’uomo e di tutti gli animali in generale è che, entrando a contatto con questa pianta e esponendosi poi alla luce del sole e ai raggi ultravioletti, si sviluppa una grave forma di fitodermatite. Si ha un fenomeno di fotosensibilizzazione provocata dal contatto con sostanze tossiche presenti su foglie, steli, radici, semi, fiori e linfa della pianta e dalla presenza di raggi ultravioletti. Ciò vuol dire che la panace di Mantegazza non deve essere assolutamente toccata.

La sua tossicità è collegata alla presenza di derivati delle furanocumarine nella sua linfa. Si tratta di prodotti fototossici e fotomutageni: si attivano penetrando nella cute e legandosi al DNA delle cellule, provocano lesioni quando è presente la luce del sole o i raggi ultravioletti. Il risultato è lo sviluppo di gravi forme di fotodermatite con formazione di ustioni, vesciche e cicatrici. Particolarmente grave il contatto con gli occhi in quanto, anche piccole quantità di linfa, possono provocare cecità temporanea o permanente. E questo accade anche ai nostri cani.

Queste le lesioni che provoca:

  • grave dermatite da fotosensibilizzazione con eritema cutaneo, gonfiore e grosse vesciche bollose
  • cecità temporanea o permanente

Le lesioni possono essere così gravi da necessitare un ricovero in ospedale. Nel caso il cane entrasse in contatto con la pianta, la prima cosa da fare è lavare abbondantemente la parte con acqua e sapone (se disponibile), facendo attenzione a non entrare voi stessi in contatto con quell’acqua. Contemporaneamente bisogna assolutamente evitare l’esposizione del cane ai raggi solari. Nel frattempo contattate subito il veterinario più vicino. Considerate che finché le lesioni non guariscono, il cane non deve essere assolutamente esposto alla luce solare anche per settimane.

Non esiste terapia specifica per questa patologia: si trattano i sintomi e si allevia il dolore nell’attesa che la fase acuta passi. È possibile la persistenza di cicatrici nel punto di contatto.

Cane al mare? Sì, ma con qualche precauzione

Foto di Dieter Stehle da Pixabay

Potrebbero interessarti anche...

19 risposte

  1. 30 Dicembre 2021

    3theology

  2. 2 Gennaio 2022

    christian gay dating app for android https://gayprideusa.com

  3. 2 Gennaio 2022

    most popular dating site gay men https://gayfade.com

  4. 14 Gennaio 2022
  5. 14 Gennaio 2022

    dating british gay men https://gaypridee.com/

  6. 14 Gennaio 2022

    free gay bi chat lines in seattle wa https://gaytgpost.com/

  7. 14 Gennaio 2022
  8. 15 Gennaio 2022

    gay dating cites https://speedgaydate.com/

  9. 29 Gennaio 2022

    cashman casino slots free https://pennyslotmachines.org/

  10. 3 Febbraio 2022
  11. 3 Febbraio 2022
  12. 4 Febbraio 2022
  13. 4 Febbraio 2022

    mail slots for doors https://411slotmachine.com/

  14. 4 Febbraio 2022
  15. 10 Febbraio 2022

    mba dissertation writing services https://buydissertationhelp.com/

  16. 11 Febbraio 2022

    dissertation writing company https://dissertationwriting-service.com/

  17. 11 Febbraio 2022

    dissertation help in los angeles https://help-with-dissertations.com/

  18. 12 Febbraio 2022

    uf dissertation format https://dissertations-writing.org/

  19. 12 Febbraio 2022

Pin It on Pinterest