Microchip cani: a che età va messo?

microchip cane cucciolo

A che età va messo il microchip ai cani? La legge è molto chiara in merito: entro e non oltre i due mesi di vita. A sessanta giorni tutti i cuccioli devono essere già microchippati, indipendentemente dal fatto che siano cuccioli di razza o meticci. Questo è quello che dice la legge. Peccato che la realtà dei fatti sia molto diversa. La maggior parte dei cuccioli che arrivano dal veterinario non hanno il microchip, sia che arrivino da privati, sia che arrivino da allevamenti. Il che è illegale.

Ma perché succede questo? A volte semplicemente i privati non lo sanno, ma nella maggior parte dei casi sanno quale sia la procedura, ma la ignorano volutamente per evitare il fastidio di dover fare il passaggio di proprietà del cane. Che bel motivo, il fastidio, per violare la legge, vero?

Ma qual è la procedura corretta?

Microchip cani: procedura

La procedura per mettere il microchip ai cani è semplice. La legge dice che i cani vanno microchippati entro e non oltre i due mesi di vita e che nessun cucciolo può essere ceduto prima dei due mesi. Inoltre non si possono cedere cani che non abbiano il microchip, siano essi regalati o acquistati. Questo vuol dire che, in un mondo ideale dove tutti rispettano le leggi e non cercano sempre di essere i più furbetti di tutti, qualsiasi cucciolo regalato o venduto, dovrebbe avere il microchip.

Spetta al proprietario della fattrice (la madre dei cuccioli) far applicare i microchip ai cuccioli a nome suo. Quando arriveranno i nuovi proprietari, poi, dovrà fare i passaggi di proprietà a nome loro.

L’unico che può applicare il microchip ai cani è il veterinario. A questo proposito, anche i veterinari hanno delle limitazioni ben precise:

  • devono essere veterinari autorizzati dall’Asl a inserire i microchip (i requisiti per ottenere tale autorizzazione variano da regione a regione: qui nelle Marche solo i titolari di struttura veterinaria fisica possono ottenerla, i freelance senza ambulatorio non possono averla. In altre regioni, invece, qualunque veterinario può averla, anche chi non ha un ambulatorio)
  • il veterinario può applicare il microchip a cani con proprietari che risiedono nella sua regione (un veterinario delle Marche non può applicare il microchip al cane di un proprietario che risiede in Lombardia)
  • il veterinario può applicare solo ed esclusivamente i microchip da lui acquistati presso gli appositi grossisti. Questo perché, al momento dell’acquisto, i numeri di quei microchip vengono registrati dal Ministero a suo carico. Questo è importante sottolinearlo perché ogni tanto arrivano da alcuni allevamenti cuccioli a cui non è stato applicato il microchip, ma con microchip in mano e che ti dicono “L’allevatore ha detto di farmelo mettere dal mio veterinario”. In primis l’allevatore non potrebbe assolutamente avere fra le mani un microchip: possono essere venduti e registrati solo ai veterinari. Quindi come l’ha avuto? In secondo luogo il veterinario, non avendolo acquistato lui stesso e non essendo un microchip registrato a nome suo, non può inserirlo

Quindi, in definitiva, se siete i proprietari della fattrice, dovrete mettere il microchip ai cuccioli e poi farvi fare i passaggi di proprietà. Se siete nuovi proprietari e vi è stato ceduto un cucciolo sprovvisto di microchip, dovrete andare il prima possibile dal veterinario e chiedergli di applicarvi il microchip.

C’è anche la possibilità di farsi applicare il microchip dai Servizi Veterinari, ma attenzione: va fatto entro i due mesi di vita, altrimenti scatta la sanzione. Inoltre è possibile che vi chiedano chi vi abbia ceduto un cane sprovvisto di microchip, visto che, tecnicamente, non si potrebbe fare.

Ah, ovviamente essendo l’applicazione del microchip una prestazione veterinaria, come tale va pagata.

Cosa succede se non metto il microchip al cane?

Se non si mette il microchip al cane, possono succedere un po’ di cose:

  • il veterinario in teoria ha l’obbligo di segnalazione ai Servizi Veterinari dell’Asl di cani sprovvisti di microchip e con proprietari che si rifiutano di inserirli. Questo vuol dire che se il cane Max di 12 anni, del signor Pinco Pallo, si presenta dal veterinario e non ha il microchip, ecco che il veterinario dovrebbe proporgli di metterlo perché avrebbe già dovuto provvedere 12 anni fa. Se il signor Pinco Pallo accetta, solitamente tutto finisce lì. Se non accetta, tecnicamente dovrebbe partire segnalazione all’Asl di cane senza microchip
  • se il cane non ha il microchip, non possono essergli fatte Ricette Elettroniche Veterinarie nel caso avesse bisogno di farmaci. O meglio: la si può fare, ma il sistema richiede obbligatoriamente l’inserimento del numero di microchip. Se questi non viene inserito, parte segnalazione automatica all’Asl di cane senza microchip
  • multe: ovviamente se l’Asl decide di attivarsi, parte inevitabilmente la multa. Il proprietario verrà obbligato a inserire il microchip che avrebbe dovuto mettere anni fa e contestualmente gli verrà comminata una sanzione economica

Foto di Ilona Krijgsman da Pixabay

Potrebbero interessarti anche...

15 risposte

  1. 31 Dicembre 2021

    2distance

  2. 2 Gennaio 2022

    leather men gay minneapolis dating https://gay-buddies.com

  3. 14 Gennaio 2022
  4. 14 Gennaio 2022

    gay dating controlling macho https://gaypridee.com/

  5. 14 Gennaio 2022

    gay chat rulette https://gaytgpost.com/

  6. 15 Gennaio 2022

    gay free dating site https://speedgaydate.com/

  7. 28 Gennaio 2022

    free online slots site https://2-free-slots.com/

  8. 29 Gennaio 2022

    las vegas free slots https://candylandslotmachine.com/

  9. 3 Febbraio 2022
  10. 4 Febbraio 2022

    caesars slots free casino https://download-slot-machines.com/

  11. 4 Febbraio 2022

    slots with high volitality https://411slotmachine.com/

  12. 4 Febbraio 2022

    slots blaze casino https://www-slotmachines.com/

  13. 10 Febbraio 2022
  14. 11 Febbraio 2022

    help-seeking dissertation https://dissertationwriting-service.com/

  15. 12 Febbraio 2022

    online cheap dissertation help https://helpon-doctoral-dissertations.net/

Pin It on Pinterest