Intossicazione da funghi nel cane: sintomi dell’avvelenamento

Cane funghi

Siamo in autunno, quindi attenzione alle intossicazione da funghi nel cane (e nel gatto o altri animali domestici). In realtà funghi se ne trovano tutto l’anno, quindi il pericolo dell’avvelenamento da funghi nei cani è qualcosa da prendere in considerazione sempre. Prima di vedere i sintomi dell’intossicazione da funghi, un consiglio: MAI dare funghi al cane, anche se commestibili. Non sono un alimento idoneo nell’alimentazione canina e, come accade per noi, anche se non velenosi, se il soggetto è intollerante alle sostanze contenute nei funghi, potrebbe sviluppare sintomi e danni anche gravi.

Intossicazione da funghi cane: cause e sintomi

In generale, a meno che noi non facciamo la genialata di dare al cane da mangiare dei funghi, solitamente i cani si intossicano perché sono curiosi e leccano o assaggiano tutto quello che gli capita a tiro, ivi inclusi i funghi velenosi. La gravità dell’avvelenamento e dei sintomi dipende dal tipo di fungo ingerito e dalla quantità.

Come sintomi, le reazioni tossiche dipendono dalla specie del fungo e dalle sostanze tossiche in esso contenute. Le principali sindromi sono:

  • gastroenteriche: già entro 15 minuti dall’ingestione (ma anche 6 ore dopo) il cane manifesta nausea, vomito, diarrea, debolezza e disidratazione. Questi sintomi muscarinici, però, possono provocare anche perdita di elettroliti tramite il vomito e la diarrea, con conseguenti aritmie e problemi respiratori
  • epatotossicità: molti funghi provocano un’insufficienza epatica letale nei cani. I sintomi compaiono 6-24 ore dopo l’ingestione e inizialmente ingannano perché sono sintomi gastroenterici come nausea, vomito e diarrea. Anzi: alcuni animali sembrano migliorare dopo un po’, ma in realtà l’insufficienza epatica sta andando avanti fino a quando il cane non manifesta sintomi come debolezza, letargia, ittero e coma. La progressione da vomito e diarrea a ittero e morte è molto veloce, si parla di pochi giorni
  • nefrotossicità: qui avremo sintomi di insufficienza renale acuta come nausea, vomito, polidipsia, poliuria (o anuria nelle forme terminali) e disidratazione. I sintomi possono comparire 12 ore dopo l’ingestione o anche dopo più di una settimana. Il danno è irreversibile
  • neurotossicità: alcune sostanze contenute in alcuni funghi come psilocibina, isossazolo e idrazine possono provocare sintomi neurologici. I sintomi compaiono rapidamente, 30 minuti dopo l’ingestione (fino a 6 ore dopo): debolezza, incoordinazione motoria, tremori, vocalizzazioni, allucinazioni, agitazione e convulsioni. Possibile il contemporaneo danno renale ed epatico

Avvelenamento da funghi nei cani: diagnosi e terapia

Per la diagnosi, è fondamentale avere un campione del fungo ingerito. In assenza di questo, i sintomi sono compatibili con una miriade di altre intossicazioni ed avvelenamenti, nonché con molte altre patologie che non hanno a che fare con avvelenamenti. Gli esami del sangue non ti diranno se il cane ha mangiato un fungo, ma potranno dirti se ci sono alterazioni epatiche, renali o degli elettroliti. Ma attenzione: spesso i valori di funzionalità risultano alterati a distanza di tempo dall’ingestione, quindi questo vuol dire dover ripetere ogni 24-48 ore gli esami in quanto la situazione cambia rapidamente.

Se il cane ha vomitato il fungo, è possibile identificarlo? Beh, sì e no: il veterinario difficilmente potrà farlo a meno che non sia un esperto di funghi. È possibile però fare segnalazione di avvelenamento inviando il campione all’Istituto Zooprofilattico di zona sperando che il materiale non sia troppo deteriorato e che sia possibile identificarlo. Tuttavia questa procedura richiede tempo e non avrete subito i risultati.

Non esiste terapia specifica o antidoto per questa intossicazione. Bisognerà trattare i sintomi man mano che si presentano. Se l’ingestione del fungo è avvenuta da meno di mezz’ora, è possibile indurre il vomito per rimuovere i funghi dallo stomaco. A seguire è possibile somministrare carbone attivo per ridurre l’assorbimento delle sostanze tossiche. In alcuni casi è richiesta una lavanda gastrica.

Bisognerà attuare terapia di sostegno: fluidoterapia per via endovenosa e fornire integratori per aiutare la funzionalità epatica e renale. In caso di convulsioni o tremori, bisognerà somministrare degli anticonvulsivanti. Tutto ciò non può essere fatto a casa: è richiesta un’ospedalizzazione del cane. E questo perché la situazione può letteralmente peggiorare da un’ora all’altra.

Cani: sintomi dell’intossicazione da strozzalupi o Aconito napello

Foto di Pixamops da Pixabay

Potrebbero interessarti anche...

18 risposte

  1. 30 Dicembre 2021

    3hostage

  2. 14 Gennaio 2022

    free chat with men – live gay cams, free gay webcams at chaturbate https://bjsgaychatroom.info/

  3. 14 Gennaio 2022

    gay dating site https://gaypridee.com/

  4. 15 Gennaio 2022

    online gay dating site crossword https://speedgaydate.com/

  5. 28 Gennaio 2022

    caesars free slots 777 https://2-free-slots.com/

  6. 28 Gennaio 2022
  7. 29 Gennaio 2022

    feather slots, function https://candylandslotmachine.com/

  8. 29 Gennaio 2022
  9. 29 Gennaio 2022

    las vegas slots free https://slotmachinesworld.com/

  10. 3 Febbraio 2022

    free bonus slots for fun https://slot-machine-sale.com/

  11. 4 Febbraio 2022

    vegas world free slots https://beat-slot-machines.com/

  12. 4 Febbraio 2022

    china shores free slots https://411slotmachine.com/

  13. 4 Febbraio 2022

    casino slots free games https://www-slotmachines.com/

  14. 4 Febbraio 2022

    best penny slots to play https://slotmachinegameinfo.com/

  15. 11 Febbraio 2022

    phd dissertation writing services uk https://help-with-dissertations.com/

  16. 12 Febbraio 2022
  17. 12 Febbraio 2022

    dissertation hypothesis help https://dissertations-writing.org/

  18. 12 Febbraio 2022

    what is a doctoral dissertation https://helpon-doctoral-dissertations.net/