Cosa fare quando si trova un cane? E cosa non fare?

cane

Per la serie “repetita juvant”, sottolineiamo un’altra volta cosa bisogna fare e cosa non bisogna fare quando si trova un cane vagante per strada. Esistono delle procedure ben precise che vanno rispettate alla lettera. È vero, queste procedure possono variare leggermente di regione in regione e di Asl in Asl, ma in generale richiedono un iter ben preciso.

Cosa fare quando si trova un cane?

Quando si trova un cane vagante (sia che vi ci imbattiate per caso mentre passeggiate, sia che lo stiate cercando a seguito di appelli) bisogna fare PROCEDURA SUL POSTO, mettendo in sicurezza il cane. Questo vuol dire che il cane non deve essere spostato da lì, trasportato in macchina chissà dove o affidato al primo che passa. La procedura prevedere:

  1. Telefonare ai Vigili e/o Carabinieri (ai secondi se siete fuori orario e i Vigili non rispondono più)
  2. Telefonare ai Servizi Veterinari dell’Asl di riferimento segnalando di aver trovato e messo in sicurezza sul posto del ritrovamento il cane e chiedendo che intervenga il tecnico preposto al recupero (il tecnico deve intervenire entro 2 ore)
  3. Rimanere col cane fino a quando non arriva il tecnico Asur, evitando di affidarlo al primo tizio che passa di lì per caso

Cosa NON fare quando si trova un cane?

Questo è quello che NON dovete fare quando si trova un cane:

  • Il cane non deve essere spostato dal posto del ritrovamento, ma messo in sicurezza
  • Il cane non deve essere affidato a terzi, neanche se questi si presentano e spergiurano di essere i proprietari. Come fate a sapere che sono proprio loro? Gli si dice che è stata attivata la procedura di recupero e che sono stati avvisati Asl/Vigili/Carabinieri
  • Se stavate collaborando alle ricerche assieme ad un’associazione che si occupa del recupero di animali, si contattano anche i loro volontari in modo da spiegargli dove siete e da farvi dare indicazioni su come procedere (i volontari saranno in contatto diretto col proprietario, persone terze o estranei no)
  • Non metterlo in sicurezza o anche solo coccolarlo il tempo di farvi un selfie con lui e postarlo su Facebook scrivendo “È di qualcuno questo cane?”, salvo poi lasciarlo andare e non metterlo in sicurezza. Se riesci a fermare un cane vagante, lo tieni fermo fino a quando non arriva il tecnico Asur. Se lo lasci andare, anche se poi chiami l’Asur e arriva il tecnico, questo pover’uomo/donna dove deve andare a cercare un cane che è stato lasciato libero di gironzolare dove gli pareva? Non è che il cane vi fa la cortesia di stare fermo lì finché non arriva il tecnico
  • Scrivere su Facebook alle 18 di sera che la mattina alle ore 9 avevate visto un cane vagante per strada: è utilissimo sapere che ore e ore prima il cane stava lì, perché è risaputo che i cani stanno fermi nello stesso punto della strada fino a quando noi non troviamo il tempo ore dopo di segnalarne la presenza

Cane perso e poi ritrovato: cosa fare?

Foto di birgl da Pixabay

Potrebbero interessarti anche...