Regno Unito: vietato l’accesso ai cani con orecchie tagliate?

pitbull

Alcune associazioni del Regno Unito chiedono che venga vietato l’accesso ai cani con orecchie tagliate. Così come riportato dall’Anmvi, la BVA ha realizzato un’indagine fra i Medici Veterinari inglesi. Il 58% di essi ha rivelato di aver visitato cani con le orecchie tagliate negli ultimi 12 mesi, mentre il 61% ha affermato che il numero di cani con conchectomia era aumentato.

Le razze maggiormente segnalate dai veterinari inglesi sono state:

  1. Dobermann
  2. Bulldog americano
  3. Cane Corso

Il problema è che da 15 anni in Gran Bretagna è vietato amputare le orecchie ai cani per fini estetici (anche se, come qui da noi, è possibile farlo solo per motivi sanitari, ma con certificato veterinario che attesti il motivo e la necessità di tale intervento chirurgico). Tuttavia non è vietato importare cani dall’estero con orecchie tagliate.

Solo che ora c’è stata la Brexit e, come fatto notare dal Defra, il Dipartimento che in Gran Bretagna pensa agli animali da compagnia, adesso sarà possibile creare regole britanniche per la movimentazione degli animali da compagnia verso il paese.

Per questo motivo la BVA ha chiesto al Governo di creare con urgenza una legge per vietare l’accesso in Gran Bretagna ai cani con orecchie tagliate. Tale divieto si applicherebbe sia ai privati che si recano in Gran Bretagna con il proprio cane, sia a chi commercia cani per lavoro.

La BVA ha poi creato anche la petizione #CutTheCrop e #FlopNotCrop: grazie ad essa i veterinari sono invitati a segnalare casi di conchectomia.

Non è ancora ben chiaro se questo divieto verrà esteso anche ai cani che hanno dovuto subire conchectomie magari a seguito di tumori o gravi traumi (reali, non inventati).

Microchip cani: a che età va messo?

Foto di Phimchanok Srisuriyamart da Pixabay

Potrebbero interessarti anche...

Pin It on Pinterest